Provinciale Macerata
Iscriviti al feed RSS

Post da tutta la provincia

Post casuali

Tag

Vaccini

Lo scorso 30 maggio il Ministro della Salute ha firmato la Circolare “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2018-2019", elaborata dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria.


Il documento, pubblicato con largo anticipo per dar modo alle Regioni di organizzare le campagne vaccinali, contiene una novità sostanziale rispetto agli anni scorsi: tra le categorie per le quali la vaccinazione stagionale è "raccomandata e offerta attivamente e gratuitamente" troviamo anche i donatori di sangue.


Questa significativa modifica, che ricalca una prassi già esistente in Emilia Romagna, è finalizzata al tentativo di arginare le carenze di sangue ed emoderivati che possono verificarsi durante i picchi influenzali (ricordiamo il caso più recente, quello del gennaio scorso, durante il quale diverse Regioni hanno segnalato carenze significative).


Restando in attesa di reperire ulteriori informazioni sulle modalità di accesso alla vaccinazione nel nostro territorio, vi rimandiamo al testo completo della circolare.

Tag: AVIS, donatori, salute, prevenzione, influenza, vaccinazioni, carenza

Testa o cuore?

AVIS: Provinciale Macerata Autore: Serena Maraviglia

Testa o cuore

AVIS Nazionale - in collaborazione con la Consulta Giovani e con la supervisione del Centro Operativo Aids (COA) dell’Istituto Superiore di Sanità - ha predisposto il questionario “Testa o cuore?” per conoscere meglio abitudini e informazioni della popolazione in tema di malattie sessualmente trasmissibili e comportamenti a rischio.

Il questionario, anonimo, è molto dettagliato e prevede una prima parte (obbligatoria) con alcune informazioni generali.

Il questionario è poi suddiviso in 2 parti entrando nel merito dei comportamenti e delle abitudini sessuali: la prima più generale e la seconda facoltativa - ma estremamente utile per la ricerca - più dettagliata.

Ci auguriamo la vostra massima collaborazione nella compilazione e nella diffusione tra i vostri soci e volontari.

Il questionario potrà essere compilato sino al 2 aprile.

Con questo lavoro AVIS vuol mantenere alta l’attenzione in tema dei comportamenti a rischio, dal duplice punto di vista della raccolta dei dati sulle abitudini e sulle conoscenze dei singoli. Quando ci si occupa di pazienti, riceventi e donatori, non deve essere lasciato nulla di intentato per garantire loro la massima qualità e sicurezza.


(fonte: avis.it)


VAI AL QUESTIONARIO!

Tag: AVIS, questionario, prevenzione, comportamenti a rischio

Sorveglianza Zika Virus

AVIS: Provinciale Macerata Autore: Serena Maraviglia

Zika outbreak 2015 aggiornamento 18.04.16

Lo Zika virus è un arbovirus appartenente alla Famiglia Flaviviridae, genere Flavivirus, come Febbre Gialla, Dengue e West Nile Virus.

L’infezione decorre in maniera asintomatica o paucisintomatica nella maggior parte dei casi. I sintomi sono rappresentati da: febbricola, congiuntivite, artrite, artralgia transitoria e rash maculopapulare, che compaiono tra i 3 e i 12 giorni dopo la puntura della zanzara vettore e possono durare da 2 a 7 giorni. Le manifestazioni cliniche sono spesso simili a quelle riportate per altre arbovirosi (ad esempio Dengue e Chikungunya). Complicanze (ad es. neurologiche, autoimmuni) sono rare, ma sono state descritte durante focolai di epidemia in Polinesia. 

In Italia, la diffusione di questi virus è monitorata da programmi specifici, come indicato nella circolare del Ministero della Salute “Sorveglianza dei casi umani di Chikungunya, Dengue, West Nile Disease ed altre arbovirosi e valutazione del rischio di trasmissione in Italia– 2015".

Vista l’ampia diffusione dei due potenziali vettori (Aedes Aegypti, Aedes Albopictus) e la raccomandazione dell’ECDC di rafforzare le misure di sorveglianza sui possibili casi importati, si raccomanda di mantenere in essere la sorveglianza anamnestica del donatore di sangue per i viaggi nelle aree interessate.

Nell’ambito delle misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale, fatte salve le condizioni per le quali la normativa prevede un maggiore periodo di sospensione dalla donazione di sangue ed emocomponenti, si raccomanda di applicare il criterio di sospensione temporanea per 28 giorni per i donatori che abbiano soggiornato nelle aree dove si sono registrati casi autoctoni d’infezione.

Il Centro Nazionale Sangue effettuerà periodicamente il monitoraggio della situazione epidemiologica internazionale attraverso la consultazione del sito dell’European Centre for Disease and Control (ECDC) e provvederà ad aggiornare la tabella di riepilogo sul presente sito e ad emanare specifiche note, ove necessarie.

(fonte: http://www.centronazionalesangue.it/notizie/sorveglianza-zika-virus-002)

Tag: AVIS, donazione, viaggi, prevenzione, sospensioni